infestazione mosche

Le mosche in casa sono un vero e proprio problema! Ronzano allegramente sul nostro cibo o nella nostra camera da letto disturbandoci quando dormiamo! E non danno solo fastidio, possono anche essere portatrici di gravi malattie di cui parleremo in seguito. Non vi è certo bisogno di spiegarvi perché le mosche sono sintomo di scarsa igiene, si posano su escrementi, dove prolificano, e successivamente invadono i nostri spazi.
Il problema delle mosche è stato per anni sottovalutato, ma è il momento di dire basta ed eliminarle o allontanarle una volta per tutte. Continua a leggere e capirai come.

PERCHÉ NE HO TANTE IN CASA O IN GIARDINO?

Le mosche sono insetti parassiti, si nutrono di vegetali, carne viva, escrementi, parti di animali morti e non da meno i nostri avanzi e rifiuti. Se sono in casa tua o nel tuo giardino vuol dire che li trovano tutto ciò che gli serve per vivere bene.  Un’altra priorità delle mosche è quella di deporre le loro uova, e la vostra casa è sicuramente accogliente anche per loro. Diciamo la verità, le mosche troveranno sempre un buon motivo per parassitare le vostre abitazioni o giardini, per quanto voi siate puliti e ordinati. La soluzione è quella di usare dei prodotti o delle trappole per mosche per allontanarle o ucciderle!

 

MALATTIE TRASMESSE DALLE MOSCHE

rimedi contro le moscheQuesto paragrafo mi sta veramente a cuore, in pochi sanno che le mosche sono portatrici di malattie. Si, si ha l’idea che sono insetti sporchi e sudici ma quando si parla di GRAVI MALATTIE, bisogno starci attenti!

Questi insetti sono spesso a contatto con escrementi di vari tipi di animali, è da qui che traggono molto nutrimento e depongono le loro uova. Appoggiandosi sopra le feci si “sporcano” zampe e ali, poi successivamente volando sul cibo lo contaminano di batteri, che poi tu o la tua famiglia ingerirai! Che schifo! È un dato di fatto che le mosche siano portatrici di malattie quali tubercolosi, colera, salmonella, tifo e anche altri tipi di batteri pericolosi per la salute umana, a volte mortali. Un altro esempio di malattia trasmessa tramite le mosche può essere la Shigellosi, causa di dissenteria e trasmessa a causa della poca igiene.

 

RIMEDI NATURALI CONTRO LE MOSCHE

Prima di parlarvi delle migliori trappole per mosche e prodotti chimici volevo dirvi ciò che penso sui rimedi naturali. Potete trovare sul web centinaia di pagine che vi spiegano come costruire trappole fai da te, come fare esche avvelenate per mosche e tanti altri rimedi di cui non parlerò di certo.

Voglio sinceramente dirvi che questi metodi funzionano male o non funzionano proprio! Secondo voi se fosse cosi facile e scontato allontanare le mosche ce ne sarebbero così tante in giro? C’è chi usa rimedi della nonna, come trappole con aceto, menta, basilico e chi più ne ha più ne metta. Io invece uso trappole professionali, insetticidi o repulsori a ultrasuoni! Non voglio farvi perdere mezza giornata a creare trappole fai da te di dubbia utilità quando per 10-15 euro potete avere usa soluzione definitiva.

 

MIGLIOR PRODOTTI CONTRO LE MOSCHE

Che di rimedi contro le mosche ne esistano a decine lo sappiamo tutti, ma come fare ad analizzare oggettivamente quale prodotto funziona meglio? Non ti preoccupare, ce ne siamo occupati noi, vi mostrerò solo soluzioni economiche e pratiche anti mosche.

1 TRAPPOLE PER MOSCHE APPICCICOSE (FACILE DA USARE, ECONOMICO, DA CAMBIARE REGOLARMENTE)

Questa è la trappola più semplice, si tratta di fogli adesivi venduti in confezioni da 30 pezzi o da 50 pezzi che riescono ad intrappolare la maggior parte degli insetti volanti, che rimangono incollati. Il core giallo non è casuale, la maggior parte dei parassiti infatti ha come colore preferito il giallo che li attira.

Queste trappole funzionano abbastanza bene ma bisogna fare molta attenzione a tenerle a distanza dai bambini e dalla nostra pelle. Inoltre, sono da staccare e sostituire regolarmente e non sono certo piacevoli da tenere in casa.

2 TRAPPOLA PER MOSCHE A SACCA (FACILE DA USARE, ECONOMICO, EFFICACE)

Questa è una delle soluzioni più valide e semplici, in pratica stiamo parlando di una trappola usa e getta che cattura mosche, ha la capacità di contenerne fino a 20.000 esemplari e avendo una durata di ben 12 settimane.

Il modello che ho scelto per voi contiene al suo interno due sacchetti trasparenti da riempire con un litro di acqua tiepida e con un’esca per mosche, che è ovviamente inclusa nella confezione, e successivamente chiudere con il tappo rosso.

Le mosche entreranno nella trappola e li moriranno. Queste trappole sono veramente comode perché non lasciano cadaveri di mosca in giro e sono indubbiamente il miglior metodo per eliminare le mosche all’aperto, non ve lo consiglio al chiuso perché dopo vari giorni può emanare un cattivo odore.

3 REPELLENTE ULTRASUONI (EFFICACE, NON DEVI FARE NULLA, ECOLOGICO, PIU COSTOSO)

I repellenti ad ultrasuoni saranno sicuramente la vostra arma segreta per allontanare le mosche da casa.

Il funzionamento di questi apparecchi è semplice, emettono ultrasuoni che sono suoni molto acuti che non sono udibili dall’essere umano ma danno tremendamente fastidio a insetti e piccoli roditori. Se ne andranno subito. Il prodotto che ho scelto per voi, PestAway, è ancora più efficace perché combina una doppia tecnologia, l’interferenza magnetica e l’emissioni di ultrasuoni. Ciò vi garantirà il successo contro le mosche. Vediamo i PRO e i CONTRO di questo prodotto:

PRO

  • 100% AUTOMATICO, lo attaccate alla corrente e gli insetti se ne andranno;
  • Bassissimi consumi elettrici, potete tenerlo acceso sempre senza problemi;
  • 100% ECOLOGICO;
  • Sicuro per animali domestici e bambini (le trappole non lo sono);
  • Elimina anche altri insetti come zanzare, cimici, tagliaforbici, moscerini, blatte e piccoli roditori come i topi;
  • Non lascia cadaveri in giro e non devi rimuovere le trappole quando sono piene.

CONTRO

  • Prezzo più elevato;
  • Poco adatto per l’uso esterno, dove gli ultrasuoni si disperdono facilmente (e magari fai fatica a trovare una presa di corrente).

Acquistandolo del link qui sotto otterrai uno sconto del 50% riservato agli utenti di questo sito web.

repellente ultrasuoni mosche

4 RACCHETTA ELETTRICA (ECONOMICA, DEVI USARLA, CADAVERI PER CASA)

L’ultima soluzione antimosche che vi propongo, giusto per completezza, è la classica racchetta elettrica che dà la scossa agli insetti volanti. È una soluzione ingegnosa ma, a meno che non siate appassionati di tennis e vi divertite con la racchetta, non ci sono validi motivi per scegliere questo prodotto. Prima di tutto è un sistema NON AUTOMATICO, ciò significa che dovete impugnare la racchetta e colpire la mosca. Immaginate quando state dormendo di notte e la mosca vi vola nelle orecchie o in faccia… dovete alzarvi, prendere la racchetta, colpire la mosca (che nel mentre se ne sarà andata) e raccogliere il cadavere che magari ti si è appoggiato sul cuscino! Non il massimo vero? In casa è molto meglio usare il repellente a ultrasuoni. Le mosce infastidite dal rumore se ne andranno e tu non dovrai fare nulla!

Se proprio la volete vi ho selezionato il modello migliore, ha una tensione in uscita di 4000V-4500V, non contiene pile e si ricarica con un USB

In conclusione, se hai mosche e altri insetti in casa, il repellente è la tua scelta migliore.
Se invece ha problemi con questi insetti all’aperto ti consiglio qualche trappola per mosche a sacca.

 

Alcuni consigli su come allontanare le mosche

allontanare le moscheLa prevenzione è sicuramente una parte importante per far sì che le mosche non vengano a disturbarci. Ci sono dei semplici accorgimenti che ci aiuteranno ad evitare spiacevoli inconvenienti. Ora ci occuperemo proprio di questo, consigli pratici per avere meno mosche.

Ricordo che questi consigli generali non sono efficaci se non si abbinano ai giusti prodotti anti mosche.

  • Attenzione al cibo – è molto importante che i residui del vostro cibo siano ripuliti e conservati adeguatamente per evitare un’invasione di mosche. Ogni rimasuglio di cibo deve essere buttato ed ogni contenitore, se vuoto, deve essere sciacquato con acqua e sapone. È molto importante evitare di tenere piatti e stoviglie sporche per parecchio tempo, dato che sono il luogo ideale per l’inizio di una infestazione di mosche o di antri parassiti.
  • Attenzione all’immondizia – ogni contenitore della pattumiera dovrebbe essere coperto e mantenuto pulito, questo servirà a mantenere un’igiene adeguata nell’ambiente della nostra casa. Lasciare i cestini sporchi o i sacchi della spazzatura aperti per casa, non è certo una buona abitudine da tenere.
  • Attenzione al vostro animale domestico – i nostri amici animali per quanto facciano parte della nostra famiglia, hanno bisogno di qualche attenzione ulteriore, vanno tenuti più possibile puliti. Un animale sporco può provocare problemi di salute soprattutto a sé stesso o alla vostra stessa famiglia, aiutalo a mantenere il suo pelo pulito!
  • Attenzione agli scarichi – gli scarichi devono essere assolutamente mantenuti puliti e ben scorrevoli, altrimenti le mosche possono venire richiamate da ciò. Bisogna pulirli regolarmente con prodotti adatti che riusciranno a riportare allo stato ideale il vostro bagno.
  • Attenzione alle mosche morte – solitamente quelle morte sono viste come un gustoso spuntino per altri insetti che renderanno la vostra casa un covo di altre mosche che vogliono cibarsi dei cadaveri delle loro amiche. Ricordatevi inoltre che anche le mosche morte posso essere portatori di malattie. Rimuovetele subito!
  • Le zanzariere – le zanzariere sono molto utili rimedi contro le mosche per riuscire a mantenere sotto controllo le entrate, devono però essere correttamente pulite e soprattutto ben montate per far sì che non siano solo un inutile spreco di soldi. Consiglio personalmente di affidarvi ad un esperto o ad una ditta competente.

 

Cinque cose da evitare per eliminare le mosche

trappole per mosche

  1. Bisogna assolutamente evitare di lasciare il cibo aperto nella nostra dispensa. Può sembrare una sciocchezza, ma molte persone credono che lasciare un pacco di riso, di pasta o di biscotti aperto non faccia differenza, in realtà questo è un comportamento molto sbagliato. Lasciando i pacchetti aperti è molto probabile trovare poi insetti parassiti (o peggio topi) che si vanno a nutrire di quel cibo.
  2. Il secondo consiglio su come allontanare le mosche è evitare in qualsiasi modo di lasciare sporco a terra, ciò potrebbe attirare insetti come mosche, cimici, scarafaggi e anche topi. Riuscire a mantenere lo spazio nella quale si vive pulito è alla base di tutto. Fare l’opposto garantirebbe alle mosche un luogo dove poter iniziare a procreare senza nessun limite.
  3. È molto importante evitare cattivi odori che potrebbero attrarre mosche “curiose” che saprebbero perfettamente dove iniziare la loro infestazione. Bisognerebbe mantenere la casa con un odore piacevole, ma questo esula anche un po’ dalle mosche. Dovrebbe essere un’abitudine, ma in tante case che visito non è di certo cosi.
  4. Evitare in qualsiasi modo di far entrare le mosche in casa, sicuramente non ci sono metodi sicuri (a parte il repellente a ultrasuoni) per tenere fuori dalla porta di casa gli insetti, però si possono prendere delle accortezze. Ad esempio, lasciando le finestre aperte il meno possibile. Questo dovreste tenerlo in conto soprattutto quando scende la notte. Come sapete gli insetti, incluse mosche, moscerini e zanzare sono attratti dalla luce, quindi tenete chiuse le finestre.
  5. Bisogna evitare assolutamente di far procreare le mosche nelle acque stagnanti. Per questo si dovrebbero coprire bene i serbatoi con un coperchio e non lasciare dell’acqua a stagnare, ad esempio nelle vasche o negli annaffiatoi. In più bisogna stare attenti alle tubature e ai canali d’acqua, in particolare bisogna essere certi che non siano bloccati. Come ormai saprete l’acqua stagnante le attira!

 

Conclusione

Le mosche possono diventare un vero problema, sono sicuro che questa guida vi aiuterà a ottenere i migliori risultati. Tenere la casa pulita è sempre un buon consiglio ma spesso le mosche entrano dall’esterno per cercare cibo. E se devo dirvi la verità le mosche troveranno sempre qualcosa di cui nutrirsi, per quanto sia pulita la vostra casa. Perciò il consiglio migliore è quello di acquistare il prodotto che fa al caso tuo e tornare a vivere una vita beata senza insetti ronzanti in giro per casa. In poche parole, ti consiglio le trappole a sacca per l’esterno, i repulsori a ultrasuoni per l’interno o le trappole appiccicose se hai poche mosche e vuoi spendere poco.
Alla fine dei conti potreste anche considerarvi fortunati, perché nonostante le mosche diano un gran fastidio ci sono infestazioni di insetti di gran lunga peggiori, per esempio scarafaggi o termiti.

Potrebbe anche interessarti:

Scarafaggi volanti, come eliminarli;
Come allontanare i tagliaforbici;
Come allontanare i piccioni;